La maledizione delle sopracciglia di merda

by sabato, 26 marzo 2016
Scrivere la parola merda nel titolo di un blog-post non è sicuramente una scelta appealing e nemmeno elegante, ma rende bene l’idea.

Anche io ho sopracciglia di merda, e so che molte di voi mi fanno compagnia nel mare della frustrazione degli archi spezzati da buchi e buchetti o da peli modello spazzolino vecchio.

Avere sopracciglia schifose, per quanto mi riguarda, equivale ad avere un viso schifoso. Mi spiego meglio: quando per pigrizia, mancanza di tempo o semplice noncuranza non mi prendo cura delle mie sopracciglia per qualche tempo, a poco a poco comincio a vedere il mio viso come brutto, tristo e spento.

Non mi accorgo subito di quale possa essere il problema, ma lentamente succede: osservo il mio riflesso nello specchio e sento la voce metallica del pungiball delle giostre di Pasqua della mia città che dice “attaccati al cesso e canta: non son degno di te”.

Così mi attacco al mio cesso interiore e cantando come la voce desidera mi detesto per non aver preso appuntamento al Brow Bar Benefit, mi autocommisero e riporto in auge (almeno una volta ogni due mesi) la maledizione delle sopracciglia di merda.

Le sopracciglia di merda sono un’entità ben tangibile e caratterizzata, resa unica però dal suo perpetuo effetto a sorpresa: ieri stavo bene, oggi mi sento orrenda, senza preavviso.

sopracciglia brutte

A quel punto, nel momento dell’orrore, bisognerebbe chiamare il Brow Bar e fissare un appuntamento, ma la maledizione è infima e ti porta a pensare a cose terribili tipo: me le faccio da sola, me le faccio fare da mia sorella, vabbeh cosa sarà mai, solo una spuntatina.

Nonostante sia nota per la mia pirotecnica pigrizia, a un certo punto lo faccio: prendo pinzette e forbicine e mi metto all’opera, senza dimestichezza, senza cura, senza paura.

Il risultato sono sopracciglia ancora più di merda e ancora più maledette, con un buco gigante al centro, guardate con disgusto dalle beauty blogger quelle vere, quelle con archi perfetti che persino Robin Hood se ne andrebbe in pensione.

L’importante però è portarle con fierezza gangsta, a testa alta. E a chi fissa il buco con insistenza si può dire dolcemente: “E’ un buco spazio-temporale, se lo guardi per più di tre secondi ti risucchia e ti ritrovi a Puffolandia, Gargamella ti aspetta!”.

Lo step successivo è chiamare in tutti i centri Benefit della città per elemosinare un appuntamento immediato al grido di “Ti prego aiutami, c’ho la maledizione delle sopracciglia di merda!”, che non è appealing e nemmeno elegante, ma rende bene l’idea, giusto?

8 Responses
  • Marica
    marzo 26, 2016

    Donna, tu sei completamente pazza: ti amo! XD

    • mm
      Serena
      marzo 26, 2016

      l’amore è assolutamente reciproco <3 <3 <3 <3

  • Cristina
    marzo 26, 2016

    Quelle bionde trasparenti da tingere e poi disegnare a mano libera tutti i giorni valgono come sopracciglia di merda? Sono con voi!

    • mm
      Serena
      marzo 29, 2016

      un pochino, ma se le sai disegnare bene sei la meglio! 😀

  • Simona
    marzo 26, 2016

    Auhauahah Sere mi fai morire! 😂😂

    • mm
      Serena
      marzo 29, 2016

      🙂

  • Mara
    marzo 27, 2016

    Quanto hai ragione…. Devo correre ai ripari ..

    • mm
      Serena
      marzo 29, 2016

      ci penso io 😀

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie di profilazione propri e di altri siti. Se decidi di continuare a navigare, acconsentirai all’uso dei cookie. Se vuoi sapere di più su come i cookie vengono utilizzati clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi